Prestiti Cambializzati a Protestati

Prestiti Cambializzati 360
Prestiti Cambializzati 360

Per chi è stato protestato ottenere dei prestiti cambializzati non è facile, anche perché il problema finanziario che ha portato al protesto potrebbe essere stato relativo proprio ad una cambiale. Per questo motivo gli istituti di credito potrebbero non accettarla come garanzia del finanziamento. Vediamo che possibilità alternative ci sono.

Coloro che hanno subìto un protesto potrebbero trovare più di qualche difficoltà nell'ottenimento di un finanziamento. Esattamente come accade per i prestiti per cattivi pagatori, la cattiva storia creditizia potrebbe far venir meno la fiducia da parte di banche e finanziarie nel concedere un finanziamento.

Nonostante questo, ci sono ancora delle opportunità che non bisogna sottovalutare.

Prestiti cambializzati protestati: dipendenti e pensionati

Chi è un lavoratore dipendente di solito può accedere al prestito tramite cessione del quinto dello stipendio, modalità considerata per la maggior parte delle volte come "sicura" perché è garantita dalla presenza della busta paga e dello stipendio.

Non tutti i dipendenti sono uguali, però.

Chi lavora presso enti pubblici o ministeriali, oppure chi è assunto da aziende di grandi dimensioni, può avere maggior facilità nella richiesta di finanziamento rispetto a chi è dipendente di piccole imprese o addirittura ha un contratto a tempo determinato.

I pensionati potrebbero teoricamente accedere al finanziamento sempre con la cessione del quinto (della pensione, questa volta), ma in questo caso ci sono delle limitazioni dovute anche all'età del richiedente, che per la maggior parte dei casi non può mai superare i 75 anni al momento del pagamento dell'ultima rata.

Quanto non è possibile, ci si può rivolgere ai prestiti cambializzati a pensionati.

Prestiti cambializzati protestati: lavoratori autonomi

Per gli autonomi protestati le cose si fanno decisamente più difficili. Questa categoria di lavoratori non ha, infatti, una garanzia come quella fornita dallo stipendio mensile, dunque la persona deve necessariamente essere in grado di fornire altre garanzie per poter accedere ad un prestito.

Se un garante è quasi sempre ben accettato (bisogna sapere che non tutti i garanti sono uguali, ti invitiamo pertanto a leggere questa interessante guida sui requisiti di un buon garante), è difficile riuscire a fornire, come garanzia, la sottoscrizione di una cambiale. perché?

Il protestato è colui che è stato iscritto nel registro dei protesti in seguito al mancato pagamento di una cambiale o a causa di un assegno che è stato rifiutato per l'incasso da parte della banca. Avendo già avuto problemi finanziari sullo stesso strumento che dovrebbe essere usato per garantire il nuovo prestito, si capisce bene come la banca potrebbe non fidarsi e scartare a priori l'opportunità.

Prestiti cambializzati protestati: le reali opportunità

In conclusione possiamo dire che per chi è protestato e cerca un prestito personale, le cambiali sono da escludere. Le soluzioni migliori sono quelle di:

  • Poter trovare un garante (fidejussore), tenendo però presente che non tutti i garanti sono accettati dall'istituto di credito
  • Richiedere la cancellazione dal registro dei protesti, che si può ottenere solo dietro determinate condizioni.
 Voto: 5.0 /5  (1 voti)