Offro prestito cambializzato tra privati, c'è da fidarsi?

Prestiti Cambializzati 360
Prestiti Cambializzati 360

A volte si leggono, in internet, dei messaggi di offerte di prestiti cambializzati, ma c'è da fidarsi? Si può andare tranquilli o forse è meglio optare per altre soluzioni?

Quando si è alla ricerca di un prestito personale, una delle buone regole da seguire è di rivolgersi sempre ed esclusivamente a soggetti autorizzati a concedere denaro in finanziamento, dunque banche e società apposite, oppure intermediari finanziari.

A volte si potrebbe avere la tentazione di rivolgersi a soggetti privati, o soggetti non autorizzati a concedere credito in Italia, in realtà questa situazione sarebbe completamente da evitare, ad ogni costo, per tante buone ragioni.

Offro prestiti da privato, cosa c’è di vero?

In Italia possono offrire prestiti solo banche ed enti autorizzati, nessun altro. Per questo motivo non bisognerebbe fidarsi di soluzioni come quelle di offerte di prestiti da privati che non lo sono.

L’unica soluzione in cui è possibile, legalmente, ottenere finanziamenti da privati è quando si passa per il tramite di un intermediario finanziario che si occupa di far incontrare domanda ed offerta.

E’ il caso di società affidabili come Smartika o Prestiamoci, che raccolgono l’offerta di denaro di soggetti che vogliono investire dei risparmi, e la domanda di coloro che cercano un prestito per comprare beni o servizi di vario genere.

In questo caso, benché si tratti di un’offerta prestito da privato, per poter entrare a far parte del “sistema” occorre essere accettati, pertanto tutto è garantito dal fatto che sia Smartika che Prestiamoci sono società autorizzate dalla Banca d’Italia.

Offro prestito cambializzato senza garanzie

Anche in questo caso occorre fare attenzione se l’offerta viene da un privato o meno.

Banche e finanziarie tendono ad offrire soluzioni di credito solo a soggetti che sono in grado di fornire la garanzia del rimborso: nel caso dei dipendenti è sufficiente di solito la presenza di una busta paga o del TFR, mentre per gli autonomi è richiesta una garanzia personale (fidejussione) oppure la firma di una o più cambiali (i prestiti cambializzati di cui parliamo in questo sito web).

Dunque, se non avete proprio alcuna garanzia, soprattutto se siete disoccupati, non riuscirete a trovare legalmente soluzioni di credito.

Annunci di offerta prestito con cambiali

Ci si può fidare degli annunci di prestito cambializzato che si possono trovare in internet su forum o blog? In linea di massima tendiamo a non fidarci, non sai mai chi puoi trovare dietro l’annuncio stesso.

Partendo dal presupposto che è difficile trovare prestiti tra privati seri, e che non sai mai chi ha scritto un annuncio, ecco come il nostro consiglio è quello di evitare di affidarsi a questi annunci.

E non c’entra il sito web dove vengono letti tali annunci: basti pensare che qualche tempo fa si era diffusa in internet la famosa truffa Gumtree, dove sedicenti persone affittavano appartamenti nelle più grandi città del mondo, come Londra, proponendo condizioni davvero vantaggiose e chiedendo un pagamento anticipato tramite Western Union.

Il sito web Gumtree non c’entrava assolutamente nulla, ovviamente, ma nonostante questo e nonostante il fatto sia uno dei siti più famosi al mondo, le truffe qui si sono diffuse a macchia d’olio, basta fare una ricerca in internet per rendersene conto.

Prestiti cambializzati, ecco come stare sicuri

I prestiti con firma di cambiali, sia per lavoratori dipendenti che per autonomi, oltre che per pensionati, devono passare necessariamente per tramite di una banca o di una società finanziaria, questa è la condizione fondamentale per stare tranquilli.

Come abbiamo detto più volte su prestiticambializzati360, i finanziamenti con firma di cambiali sono concessi di solito agli autonomi cattivi pagatori che non hanno sufficienti garanzie per poter accedere al finanziamenti senza le cambiali, oppure se si ha bisogno di troppo denaro per la garanzia che viene offerta.

La cambiale, essendo un titolo esecutivo, permette alla banca di rientrare agilmente delle somme concesse in prestito nel caso in cui il debitore non paghi. Questo è garantito proprio dalla condizione di sicurezza fornito dalle cambiali, a condizione che vi si applichi il bollo statale (altrimenti non sono titoli esecutivi).

Offro prestito con le cambiali, le nostre conclusioni

Confermiamo ancora una volta che bisogna sempre stare molto attenti ai prestiti con cambiali che sono offerti sui messaggi scritti su forum, commenti di blog, Facebook o siti di annunci.

Tenete presente che un sito web non riesce sempre a controllare i messaggi che gli arrivano, in maniera particolare se sono tanti, per questo motivo non è detto che se compaia un messaggio di offro prestiti su siti web famosi sia per forza affidabile.

Ricordate di fare affidamento al vostro buon senso e di non fidarvi mai di nessuno che non sia espressamente autorizzato a prestare soldi o a fare da mediatore.

 Voto: 3.4 /5  (10 voti)