Come compilare una cambiale

Prestiti Cambializzati 360
Prestiti Cambializzati 360

Informazioni ed esempi per chi ha bisogno di compilare una cambiale e non sa come fare o come comportarsi di fronte a questo titolo di credito.

La cambiale è uno degli strumenti fondamentali per chi vuole sottoscrivere un prestito cambializzato. Si tratta, infatti, della garanzia che si fornisce alla banca o alla finanziaria e che permette di ottenere senza problemi il finanziamento in questione.

Vediamo in questo approfondimento come si compila una cambiale.

Compilare una cambiale: la guida passo dopo passo

Ecco in ordine, dall'alto in basso e da sinistra verso destra, che cosa bisogna scrivere in una cambiale e come compilarla.

Come compilare una cambiale

  • Per prima cosa bisogna inserire la data e il luogo di emissione del titolo cambiario;
  • bisogna poi inserire la cifra, che deve essere espressa in cifre. Nel caso in cui siano somme importanti è consigliato scrivere, prima e dopo la cifra, dei cancelletti “#”, in questa maniera: #10.000# , in maniera tale che non possa scriversi nulla né prima e né dopo;
  • bisogna poi indicare la scadenza della cambiale, che può essere:
    • a giorno fisso, ad esempio il 20 aprile;
    • a vista, ad indicare che la cambiale va pagata nel momento esatto in cui il portatore (ovvero il beneficiario della stessa) la presenta al creditore per il pagamento;
    • entro una certa data, ad esempio 90 giorni data emissione;
  • il beneficiario, ovvero colui il quale ha diritto a riscuotere la cambiale;
  • l'importo in lettere, che deve ovviamente corrispondere a quello in cifre. Anche in questo caso è consigliato scrivere dei cancellatti “#” prima e dopo la somma, ad esempio #diecimila/00# . Come vediamo, i decimali possono essere rappresentati ancora con dei numeri, oppure scritti a lettere anch'essi, come si preferisce;
  • bisogna indicare la domiciliazione, ovvero dove avverrà il pagamento, che può essere il domicilio del debitore o la banca dove si farà il pagamento stesso;
  • i dati del debitore, in maniera tale che possa essere facile identificarlo;
  • la firma, fondamentale e a cui prestare molta attenzione.

L'importanza della firma nella cambiale

Chi firma la cambiale è anche colui che si obbliga al pagamento della stessa. Per questo motivo, prima di firmare, bisogna fare attenzione di aver compreso per bene tutti i dettagli dell'obbligazione a cui bisognerà far fronte.

Nel caso di un finanziamento con cambiali, il firmatario è il debitore, colui che riceve la somma da parte della banca o della finanziaria.

Il retro della cambiale

La parte dietro della cambiale è quella adibita alle girate, ovvero al trasferimento del credito da una parte all'altra.

La cambiale deve essere girata sempre per intero, ovvero per tutto l'importo, e non devono esserci altre condizioni.

La girata può essere fatta in pieno, ovvero indicando il nome del nuovo beneficiario, oppure in bianco, nel caso in cui non c'è alcuna indicazione e la cambiale si considera al portatore.

Dove si possono comprare le cambiali?

L'acquisto di una o più cambiali si fa presso i negozi che vendono valori bollati, come le tabaccherie o le ricevitorie.

Il bollo della cambiale

Su ogni cambiale può essere apposto il bollo, ovvero una tassa statale che il debitore paga. L'importo del bollo è diverso a seconda se si tratti di una cambiale tratta o di un pagherò: nel primo caso è del 11 per mille, nel secondo del 12 per mille.

Se non c'è il bollo (o se l'importo è errato) la cambiale è valida ma non è esecutiva. Per questo motivo, quando si tratta di finanziamenti con cambiali, il bollo è sempre presente perché, per essere una garanzia sufficiente per la banca per poter concedere il prestito, essa deve essere libera di poter entrare in possesso delle cose del debitore e di venderle nel caso in cui egli non adempia.

 Voto: 0.0 /5  (0 voti)